Sei un nuovo utente ?

IN REGIONE

Info
Piano Marshall regionale: individuazione opere
1 Settembre 2020 

Facendo seguito alle news prot. n. 411/LG/ap del 5 maggio scorso e prot. n. 459/LG/ap del 14 maggio 2020, si informa che sul BURL del 21 agosto 2020 n. 34 (S.O.) è stata pubblicata la D.g.r. 5 agosto 2020 n. XI/3531 recante “Programma degli interventi per la ripresa economica - variazioni al bilancio di previsione 2020-2022 (D.Lgs. 118/11 – L.R.. 19/12 art. 1, co. 4) - 33° provvedimento”.

Con il provvedimento vengono individuate le opere e gli enti assegnatari che saranno finanziate con le risorse messe a disposizione dalla L.R. 9/2020 “Interventi per la ripresa economica”, come modificata dalla L.R. n. 18/2020, che ammontano complessivamente a 2.964.385.033 Euro di cui 1.983.677.549 nel 2021, 680.707.484 Euro nel 2022 e 300.000.000 Euro nel 2023.

L’elenco delle opere è stato suddiviso in 3 allegati: gli allegati 1 e 3 riportano le opere individuate e il relativo soggetto beneficiario, che ammontano a 2.113.926.544 euro; l’allegato 2 riporta invece solo un elenco di opere aggregato per macroaree il cui finanziamento regionale ammonta complessivamente ad 850.458.489 Euro. L’individuazione puntuale di questi interventi avverrà con successivi provvedimenti di programmazione.

Grazie alle risorse messe a disposizione con la L.R. 9/2020 per le infrastrutture, è previsto un finanziamento di circa 1,9 miliardi di euro, che permetterà l’attivazione di interventi su tutto il territorio regionale così suddivisi:

 

  • opere ferroviarie del valore di 458 milioni di euro;
  • interventi per il trasporto pubblico e l’intermodalità (tra cui la T2 della Tramvia delle Valli - valle Brembana Bergamo e i prolungamenti della M1 e della M5) per 234 milioni di euro;
  • interventi per la navigabilità per 18 milioni;
  • interventi per la mobilità ciclistica per 115 milioni;
  • interventi stradali e di manutenzione per 2 miliardi e 170 milioni (tra cui Paullese, Novedratese, Canturina bis).
  • Interventi per opere relative ai Giochi Olimpici invernali Milano-Cortina 2026 per 900 milioni.

Il programma non si limita ad interventi infrastrutturali ma prevede interventi in vari settori, anche in un’ottica green ed eco-sostenibile, ed in particolare per:

 

  • la difesa del suolo per 137 milioni;
  • incentivi per la rigenerazione urbana per 100 milioni;
  • il recupero dei borghi storici per 30 milioni;
  • risorse per la rimozione dell’amianto dagli edifici scolastici per 10 milioni;
  • sostituzione degli impianti termici obsoleti e delle caldaie inquinanti negli immobili pubblici per 13 milioni;
  • interventi di disinquinamento delle acque e recupero delle sponde dei laghi per 35 milioni;
  • interventi per la valorizzazione e lo sviluppo della montagna per 100 milioni;
  • interventi per il sistema irriguo agricolo per 13 milioni;
  • interventi per il settore forestale per 15 milioni.