Sei un nuovo utente ?

IN REGIONE

Info
Evoluzione della formazione in edilizia e proposte per il futuro in Lombardia
16 Ottobre 2019 

Il prossimo 18 ottobre 2019 a partire dalle ore 9.30 il Formedil Lombardia, insieme agli Enti per la Formazione e Sicurezza in Edilizia della Lombardia, organizza un convegno/seminario sull’evoluzione della formazione in edilizia e sulle idee e proposte del settore per il suo futuro in Regione Lombardia.

Sarà presente ai lavori la Regione Lombardia, con l’Assessorato all'Istruzione, Formazione e Lavoro; interverrà l’Assessore Melania De Nichilo Rizzoli.
“Il Sistema formativo edile della Lombardia, nel 2018, ha formato 29.662 persone: 23.723 erano operai e 8.295 tecnici, di cui 4.155 stranieri; il numero di corsi realizzati è stato di 2.497, con 40.776 ore di formazione erogate; di questi 29.662 soggetti, 1.719 sono stati allievi in formazione iniziale”.
 
Questi i dati significativi che saranno presentati dal Presidente del Formedil Lombardia Valentino Carboncini e che restituiscono l’entità del lavoro svolto proiettando il sistema verso le nuove sfide che il futuro sta delineando per il settore delle Costruzioni
Il Presidente Carboncini introdurrà i lavori delineando il profondo processo di cambiamento che sta attraversando oggi il comparto delle costruzioni, “il Sistema della Formazione e Sicurezza in Edilizia, costituito da ANCE e dalle Organizzazioni Sindacali di Categoria Cgil, Cisl e Uil, si sta misurando su questo terreno, promuovendo la diffusione dei temi dell’innovazione (sistemi di costruzioni a secco, risparmio energetico, costruzioni a consumo quasi zero, geotermia, sistemi integrati di riscaldamento, ventilazione e salubrità dell’aria, acustica e confort edilizio, strutture antisismiche) a supporto della crescita di imprese e lavoratori”.
Introdurre l’innovazione ed in particolare la digitalizzazione in edilizia richiede, infatti, in tutti i ruoli ed a tutti i livelli, operatori formati sulle nuove tecnologie. Oggi a questo aumento di complessità non corrisponde nel settore un quadro di professionalità adeguate, e quindi diventa sempre più urgente una formazione per la creazione di nuove competenze sia nel primo ingresso, che per le figure operaie e tecniche, fino al livello del management. Il problema della carenza di figure professionali preparate è più attuale che mai.
Inoltre, i lavoratori occupati nel settore stanno invecchiando, mentre i giovani che vengono formati non sono in numero adeguato a sostenere la ripresa. Anzi, il settore delle costruzioni è particolarmente penalizzato dalla riduzione del numero di giovani disposti a lavorare in edilizia, fenomeno che è ampiamente condiviso con larga parte dei settori industriali, ma che qui emerge con particolare intensità. A questo proposito, il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, ha previsto la costituzione di un fondo finanziato dalle imprese, per promuovere l’occupazione giovanile. Su questi temi specifici il settore chiede un confronto con la Regione Lombardia.
In questa prospettiva il Vicepresidente del Formedil Lombardia Enrico Vizza “auspica l’avvio di un tavolo di lavoro comune a Enti, Associazioni, Amministrazioni Pubbliche e Istituti formativi con l’obiettivo di promuovere una nuova comunicazione e azioni congiunte verso i giovani e le famiglie che mettano in evidenza e valorizzino le trasformazioni del settore delle Costruzioni, ponendo in risalto gli elementi di forte innovazione e le crescenti prospettive occupazionali per le nuove generazioni”.
Sono previste, inoltre, testimonianze dal settore e interventi a illustrazione delle proposte del Sistema paritetico formativo edile della Lombardia.
 
Video di presentazione: https://youtu.be/FeIakkznNJQ