Sei un nuovo utente ?

IN REGIONE

Bando per l’erogazione di contributi finalizzati all’innovazione delle filiere di economia circolare
11 Giugno 2019 

Regione Lombardia ha approvato con la DGR 3 giugno 2019 n. XI/1703, pubblicata sul BURL n. 23, Serie Ordinaria, del 5 giugno 2019, il provvedimento recante “Bando per l’innovazione delle filiere di economia circolare in Lombardia: approvazione dei criteri Fase 1 e Fase 2”.

La misura ha come obiettivo la promozione e la riqualificazione delle filiere lombare, la loro innovazione e il riposizionamento competitivo di interi comparti, rispetto ai mercati, in ottica di economia circolare attraverso il sostegno a:
-       innovazione di prodotto e processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse, utilizzo di sottoprodotti in cicli produttivi, riduzione produzione rifiuti e riuso dei materiali;
-       progettazione e sperimentazione di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento della filiera;
-         sperimentazione e applicazione di strumenti per l’incremento della durata di vita dei prodotti ed il miglioramento della loro riciclabilità (Eco-design);
-        implementazione di strumenti e metodologie per l’uso razionale delle risorse naturali.
La dotazione finanziaria è di € 2.000.000,00 (di cui € 1.000.000,00 a carico di Regione Lombardia e € 1.000.000,00 a carico delle Camere di Commercio della Lombardia) ed il soggetto attuatore del bando sarà Unioncamere Lombardia.
Potranno beneficiare del contributo le micro, piccole e medie imprese aventi sede operativa in Lombardia, le quali potranno partecipare in forma singola o in aggregazione composta da almeno 3 imprese rappresentanti la filiera.
Il contributo, erogato a fondo perduto, sarà concesso nel limite massimo di € 80.000,00, secondo i criteri che verranno stabiliti con successivo provvedimento della Giunta regionale.
Il bando verrà attuato secondo tre fasi, che si baseranno su due distinti bandi:
1) Bando 2019, costituito dalla fase 1 “Candidature delle idee progettuali” e della fase 2 “Indirizzo e supporto alla presentazione dei progetti definitivi”;
2) Bando 2020,costituito dalla fase 3 “Attuazione degli interventi”.
Le migliori idee presentate alla Fase 1 che superano l’istruttoria amministrativa formale saranno selezionate da una Commissione di valutazione tecnica per poter accedere alla Fase 2, sulla base dei seguenti criteri (declinati con punteggio da 0 a 100):
1.      aspetti rilevanti e distinguibili di innovazione;
2.      fattibilità tecnica;
3.      caratteristiche e competenze del team di progetto;
4.      collaborazione da attivare con enti di ricerca universitari e coinvolgimento di soggetti pubblici o privati esterni;
5.      sostenibilità economico-finanziaria del progetto;
6.      rappresentatività della filiera;
7.      ampiezza dell’aggregazione (n° soggetti e territori coinvolti).
Saranno ritenute ammissibili al contributo solo le idee progettuali che avranno raggiunto il punteggio minimo di 65 punti su 100.
Si informa, inoltre, che le idee selezionate nella Fase 1 potranno essere perfezionate anche attraverso il supporto degli esperti messi a disposizione dal sistema camerale lombardo.
Ai progetti che superano la soglia minima di 65 punti su 100 saranno riconosciute le seguenti premialità per ulteriori 6 punti complessivi:
-       idee progettuali che riguardino prodotti e servizi che ricadono nelle categorie individuate con i CAM (Criteri Ambientali Minimi) definiti dal Ministero dell'Ambiente nell'ambito dell'applicazione del Green Public Procurement;
-       idee progettuali che riguardino il riuso o l’utilizzo di materiali riciclati che possono anche fare riferimento all' “Elenco sottoprodotti” per l'approvvigionamento dei materiali da introdurre nei cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini (istituito dalle Camere di commercio con decreto ministeriale dal 12 giugno 2017);
-       possesso del rating di legalità;
-       attestazione inerente azioni di Responsabilità sociale delle Imprese coerenti con l’ambito progettuale.
 
Le domande di partecipazione alle Fasi 1 e 2 dovranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, attraverso il sito http://webtelemaco.infocamere.it.
 
Nei prossimi giorni è attesa la pubblicazione del bando attuativo della misura del quale daremo tempestiva notizia.