Sei un nuovo utente ?

CENTRO STUDI

Info
Iniziativa BEI-Finlombarda "Credito Adesso": rimodulazione delle misure
4 Settembre 2012 
Con riferimento all'intervento Finlombarda-BEI per il sostegno al capitale circolante delle PMI lombarde – iniziativa denominata "Credito Adesso" – di cui alla precedente comunicazione del 30 novembre 2011 (prot. n. 3051/PB/ld e successive comunicazioni), si rende noto che con Deliberazione di Giunta n. IX/3848 del 25 luglio 2012 Regione Lombardia ha recentemente disposto una rimodulazione delle linee di intervento.
Si ricorda che in attuazione dell'accordo quadro stipulato nel dicembre 2009 tra Regione Lombardia e Banca Europea degli Investimenti (BEI), quest'ultima ha disposto, nel luglio 2011, un'apertura di credito per 200 milioni di Euro a favore di Finlombarda, che – sommandosi a ulteriori 300 milioni di Euro a valere su provvista di istituti di credito convenzionati – ha portato alla costituzione di un plafond regionale da 500 milioni di Euro per finanziamenti alle PMI, accompagnato da un fondo finalizzato all'abbattimento degli oneri finanziari derivanti da interventi finanziari concessi in attuazione dell'accordo. Con l'avviso alle imprese pubblicato da Finlombarda in data 30 novembre, si era data attuazione alla prima delle tre linee di intervento finanziario, denominata "Generale", con una dotazione di 250 milioni di Euro. Si rimandava a successivi provvedimenti l'attuazione delle linee di intervento "Aggregazione di impresa" ed "Attrattività", ciascuna con provvista di 125 milioni di Euro.
Al 9 luglio 2012, a valere sulla linea di intervento "Generale", risultavano già concessi 111 milioni di Euro di finanziamenti a 391 soggetti; erano, inoltre, in corso di istruttoria altre 402 pratiche, per una richiesta di ulteriori 108 milioni di Euro. A fronte dell'elevata richiesta da parte delle imprese (complessivamente, già 1703 pratiche pervenute), Regione Lombardia ha rilevato la necessità di una rimodulazione del plafond della linea "Generale", portandolo da 250 a 500 milioni di Euro, rimandando l'attuazione delle altre due linee di intervento.
Viene costituita una riserva di 50 milioni di Euro per contratti/ordini in lingua estera, nell'ottica di favorire i processi di internazionalizzazione delle imprese lombarde; infine, si individua un'ulteriore riserva di 10 milioni di Euro per le imprese del territorio mantovano colpite dal sisma del 20 e 29 maggio 2012 (vedasi precedente news prot. n. 2052/PB/ld del 3 settembre).
Il testo della delibera è consultabile sul sito di ANCE Lombardia (